Cometa De Vico (P122)

 

 

La cometa fu scoperta da Francesco De Vico, il 20 febbraio 1846 a Roma. Nel marzo di quell'anno divenne un oggetto abbastanza cospicuo al limite della visibilitÓ ad occhio nudo. La periodicitÓ dell'orbita fu determinata inizialmente tra i 72 ei 75 anni.

 Durante il successivo passaggio al perielio, nel 1922, la cometa De Vico non fu osservata. Nel 1995, il 17 settembre, la cometa fu riscoperta casualmente da tre astrofili giapponesi, a pochi minuti di distanza l'uno dall'altro: Yuji Nakamura, Masaaki Tanaka e Shougo Utsunomiya e sempre il giapponese Suychi Nakano ne determin˛ il periodo orbitale in 76 anni adducendo che si trattasse della stessa scoperta nel 1846. Durante il mese di ottobre la cometa raggiunse la sesta magnitudine.

 

 

 


1995 - 29 settembre   Telescopio Dobson 35cm f/6.4, Passo di San marco

Chioma di aspetto sferico e simmetrico, avente un diametro di circa 6'. Nucleo ben condensato con maggiore intensitÓ verso il centro della chioma, quasi di aspetto stellare. Lunghezza coda 2░,5. Osservata a 56x e 190x.

1995 - 20 ottobre   Telescopio Dobson 35cm f/6.4, Torgnon

Chioma sferica con un diametro di circa 10', nucleo ben condensato (grado di condensazione 7/8), coda a ventaglio debole disposta in direzione NW. Osservata a 190x.

 

Pagina principale